Ditta M.B. Via L.Cibrario,48 - 10144TorinoTel/fax: 0114276565.e-mail: moma-snc@libero.it
Ditta M.B. Via L.Cibrario,48 - 10144TorinoTel/fax: 0114276565.e-mail: moma-snc@libero.it
Ogni articolo di questo sito è divulgato per informazione pubblica, come tutelato dall’Art. 19 della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo  e dall’Art. 21 della Costituzione Italiana

 

Anche se il CBD è ancora oggetto di studi nei paesi di tutto il mondo, in Italia i prodotti composti con CBD e THC (quest’ultimo con una quantità inferiore allo 0,2%) possono essere acquistati e venduti legalmente e non richiedono una prescrizione medica per essere acquistati.

 

https://www.kalapa-clinic.com/it/cannabidiolo/

Utilizzo in medicina (come farmaco): 


La biochimica della Canapa ci insegna che delle 300/400 sostanze isolate almeno 61 le sono proprie: i cannabinoidi, tra questi i maggiori sono il THC ed il CBD. 

 


Il THC (Tetraidrocannabinolo, delta-9-Tetraidrocannabinolo, delta-9-THC): psicostimolante, produce i cosiddetti "effetti"; antinausea, anticinetosico, stimolante l’appetito, antitremore, abbassa la pressione endooculare, antidolorifico ed euforizzante. Se si ossida diventa CBN che in dosi massicce produce disorientamento temporo-spaziale e vertigini.

E’ presente in tutte le piante di Cannabis, in misura minore sopra il 30° Parallelo (0,1%) e maggiore sotto (oltre il 25%). 
Il CBD (Cannabidiolo): miorilassante, sedativo, ansiolitico, antiinfiammatorio, antidiscinetico,antiepilettico, antiasmatico.

Agisce sul tipo e sulla durata degli "effetti" con funzioni attenuanti o dilatanti nel tempo. E’ presente in ragione inversa al THC e di per sé non è psicoattivo. E' comunque necessario per avere "effetti" (0,3%) ma se è troppo produce la cosiddetta "cassa di testa".

 

I cannabinoidi sono stati utilizzati con successo come farmaci antiemetici (contro il vomito o la nausea) durante la chemioterapia, come analgesici, contro le convulsioni, per rilassare i muscoli e  come vasodilatatori nell' asma bronchiale e per il trattamento dei casi di anoressia derivanti dall’AIDS.

In Canada ne è consentita la coltivazione ad uso personale da parte dei malati di epilessia, metre in 8 stati degli USA il THC viene somministrato, dietro speciale prescrizione medica per varie malattie. 

Pubblicazioni scientifiche sugli 
effetti della Cannabis:

Università di Cassino

La molecola del THC 
Immagine 3D (12,5 Kb)

 La molecola del CBD

                    Cosa cambia in Italia                        con la nuova legge sulla cannabis

19 ottobre 2017, 10:54
Cosa cambia in Italia con la nuova legge sulla cannabis
(Afp)
 

 
CANNABIS
La legge che disciplina l'uso della cannabis a scopo terapeutico approvata oggi dalla Camera, fissa i criteri uniformi sul territorio nazionale garantendo ai pazienti equità d'accesso, promuove la ricerca scientifica sui possibili impieghi medici e sostiene lo sviluppo di tecniche di produzione e trasformazione per semplificare l'assunzione (TgCom24). 

 

 Queste le principali novità che vengono introdotte:

Cannabis ad uso terapeutico
Il medico potrà prescrivere medicinali di origine vegetale a base di cannabis per la terapia del dolore e altri impieghi. La ricetta (oltre a dose, posologia e modalità di assunzione) dovrà recare la durata del singolo trattamento, che non puo' superare i tre mesi  (Messaggero).

Medicinali a carico dello Stato 
I farmaci a base di cannabis prescritti dal medico per la terapia del dolore e impieghi autorizzati dal ministero della Salute saranno a carico del Servizio sanitario nazionale. Se prescritti per altri impieghi restano al di fuori del regime di rimborsabilità. Vale in ogni caso l'aliquota Iva ridotta al 5%.

Monitoraggio delle prescrizioni
A Regioni e Province autonome spetta il compito di monitorare le prescrizioni, fornendo annualmente all'Istituto superiore di sanità i dati aggregati per patologia, età e sesso dei pazienti sotto terapia di cannabis, nonchè quello di comunicare all'Organismo statale per la cannabis il fabbisogno necessario per l'anno successivo.

Gli impieghi di cannabis ad uso medico riguardano:

l’analgesia in patologie che implicano spasticità associata a dolore (sclerosi multipla, lesioni del midollo spinale) resistente alle terapie convenzionali;

l’analgesia nel dolore cronico (con particolare riferimento al dolore neurogeno) in cui il trattamento con antinfiammatori non steroidei o con  farmaci cortisonici o oppioidi si sia rivelato inefficace;
l’effetto anticinetosico ed antiemetico nella nausea e vomito, causati da chemioterapia, radioterapia, terapie per HIV, che non può essere ottenuto con trattamenti tradizionali;
l’effetto stimolante dell’appetito nella cachessia, anoressia, perdita dell’appetito in pazienti oncologici o affetti da AIDS e nell’anoressia nervosa, che non può essere ottenuto con trattamenti standard;
l’effetto ipotensivo nel glaucoma resistente alle terapie convenzionali;
la riduzione dei movimenti involontari del corpo e facciali nella sindrome di Gilles de la Tourette che non può essere ottenuta con trattamenti standard.

 

 
Tutto il materiale presente in questa pagina è tratto dal sito ufficiale del Ministero della Salute della Repubblica Italiana.

Fonte: http://www.cibdol.com 


"La gente comincia a rendersi conto che la marijuana ha un posto nella farmacopea della medicina veterinaria. Molti stanno scegliendo estratti di CBD per il trattamento di animali in difficoltà, in particolare per quanto riguarda il sollievo dalla stretta del dolore. Questa molecola meravigliosa può trattare anche l'ansia del vostro animale domestico, il che la rende l'elemento chiave per avere un momento di calma durante una intensa sessione di fuochi artificiali di quartiere. Il CBD si è dimostrato miracoloso per gli esseri umani che soffrono di ansia. La buona notizia è che sembra avere lo stesso effetto sui cani. 
Julianna Carella, fondatrice di Treatibles, ha dichiarato che la medicina contenente CBD induce generalmente una sensazione di calma nei cani, ed ha aggiunto che il farmaco è al 100% sicuro e non tossico. (Fonte: www.royalqueenseeds.it)" 

L’Orange è una varietà a predominanza Indica, vincitrice di molti premi in varie competizioni negli ultimi trent’anni. Creata verso gli inizi degli anni ’80, il suo gusto è un gusto di agrumi misto a tropicale, menta e chiodi di garofano.

Il suo profumo è davvero unico.
Questa varietà comporta un grande aumento dell’euforia e dell’energia del soggetto, oltre ad un grande sollievo, sensazione di rilassamento e buon umore.

Questa varietà è usata da molti per cercare ispirazione o creatività, mentre altri la usano per meditare.

L’Orange è una delle varietà più usate in ambito medico e terapeutico, perché in grado di procurare sollievo per dolori del corpo e contusioni.

Gli effetti di elevazione dell’umore rendono questa varietà largamente utilizzata per combattere i sintomi di ansia e stress. È usata inoltre per placare la nausea ed aiutare i soggetti che soffrono di insonnia.

____________________________________________________________________________________

 

 

EFFETTI TERAPEUTICI DEL CANNABIDIOLO

 

Molti scienziati affermano che il CBD è uno dei cannabinoidi più importanti scoperti al giorno d’oggi.

 

Anche se rimane ancora molto da investigare sulle proprietà del cannabidiolo, esistono vari studi che hanno dimostrato i suoi benefici da un punto di vista clinico.

 

I suoi effetti terapeutici più importanti derivano dalle sue proprietà :

 

ansiolitica
analgesica
antiemetica
antiepilettica
antitumorale
antiossidante
antinfiammatoria
antipsicotica
immunomodulatore
antibatterica e antifunginea
neuroprotettore
antireumatica
induttore del sonno


Anche se non si conoscono appieno tutti i benefici del cannabidiolo, esistono investigazioni che hanno dimostrato i suoi benefici dal punto di vista clinico. Per esempio, gli esperti hanno rivelato la sua relazione con il sistema immunitario. Così è stato comprovato che, in alcune linee cellulari del sistema immunitario, il CBD possiede la capacità di inibire la produzione di alcune citochine (IL-8, IL-10, TNF-D, IFNJ). Queste prove collegano direttamente che il CBD possiede effetti benefici sulle malattie infiammatorie/autoimmuni. Pertanto, il CBD possiede proprietà antinfiammatorie, analgesiche, ansiolitiche ed antipsicotiche. Inoltre esistono studi che hanno collegato il cannabidiolo al sollievo del dolore cronico o per il trattamento dell’epilessia, tra le altre malattie.

Altre ricerche si sono concentrate sugli effetti del cannabidiolo sull’artrite.

Così, uno studio sui ratti dimostrò che un trattamento con CBD (sia per via orale che intraperitoneale) aveva bloccato la malattia, paralizzando la sua crescita. Questi effetti si collegano all’attività immunosoppressiva e alla proprietà antinfiammatoria di questo cannabinoide (Malfait e colleg., 2000).

In una malattia come il cancro, il CBD produce un effetto sedativo nella maggior parte dei casi ed inibisce la trasmissione dei segnali nervosi associati al dolore. È stato notato che il CBD riduce la crescita delle cellule del cancro umano al seno in vitro e in vivo nei ratti, e riduce la sua invasività.

Dichiarazione di non responsabilita' medica
Le informazioni fornite, i riferimenti e i link presenti su questo sito internet non sono da considerarsi per scopi didattici e non forniscono pareri legali o medici.

L'Ortopedia Sanitaria Cibrario non giustifica, non sostiene e non promuove l'uso lecito o illecito di qualsiasi droga.  L'Ortopedia Sanitaria Cibrario non puo' essere ritenuta responsabile per il materiale a cui fanno riferimento i link che promuovono o sostengono l'uso lecito o illevito di droghe o altre attivita' illegali.

Consultare un Dottore/Consulente medico prima di utilizzare qualsiasi prodotto o metodo menzionato, a cui si fa riferimento o linkato su questo sito.

Orari Ortopedia

Lunedì:      09,00 -12,30 

                       15,30-19,00

 

Martedì:    9,00 - 12,30
                      15,30- 19,00

 

Mercoledì:  CONTINUATO

                          9,00- 19,00 

 

Giovedì:     9,00 - 12,30

                      15,30- 19,00

 

Venerdì:    9,00 - 12,30 

                      15,30- 19,00

 

Sabato:    9,30 - 12,30

POMERIGGIO               CHIUSO

Contatti

Ci potete contattare allo:

 

011 4276565

 

Potete usare il nostro modulo online.

Sicuro con PayPal
Ortopedia sanitaria cibrario

Promuovi anche tu la tua Pagina
Ortopedia Sanitaria Cibrario
Via Luigi Cibrario 48
10144 Torino
Numero di telefono: 0114276565 0114276565
Fax: 0114276565
Indirizzo e-mail:

Ogni articolo di questo sito è divulgato per informazione pubblica, come tutelato dall’Art. 19 della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo  e dall’Art. 21 della Costituzione Italiana

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© Ortopedia Sanitaria Cibrario - Partita IVA:11521810017 Tutti i marchi e le immagini pubblicate sono copyright dei rispettivi proprietari.

Chiama

E-mail

Come arrivare